Vacanze a Taormina, cosa visitare tra mare e storia

Vacanze a Taormina, cosa visitare tra mare e storia

Non solo hotel di lusso, spiagge dorate e mare cristallino. Taormina, famosa in tutto il mondo per le sue bellezze marine e paesaggistiche, possiede anche un vasto patrimonio storico, culturale e archeologico. Grazie a questa sua caratteristica, la cittadina siciliana ha da sempre esercitato un grande fascino e ha sedotto, fin dagli scorsi secoli, poeti e letterati di caratura internazionale come Goethe, Byron, Wilde e Hemingway.

Villa_Comunale_di_Taormina_[photo_credits_Tripadvisor]

Villa Comunale di Taormina [photo credits Tripadvisor]

Il sito archeologico più famoso è il Teatro Greco, una grande testimonianza dell’influenza della cultura greca nel Sud Italia, che è il teatro antico più grande dell’isola dopo quello di Siracusa. Costruito dai greci nel III a.C., essi scelsero di posizionarlo in una posizione che dominasse la città e avesse una vista spettacolare della costa. Sospeso tra mare e cielo, esiste una gradinata scavata nella roccia che segue la naturale concavità della collina partendo dal basso e salendo fino alla sommità: da qui si gode un magnifico panorama della costa calabra e della costa ionica siciliana con l’Etna sullo sfondo. Ricca di bellezze floreali ed arboree, la Villa Comunale è una piacevole oasi di tranquillità nel centro cittadino. Realizzato come un tipico giardino all’inglese, il parco fu riempito di una grande varietà di fiori e piante provenienti da tutto il mondo; la costruzione più caratteristica della Villa è la cosiddetta “The Beehives”, fantasioso padiglione che ricorda, come dice il nome, un alveare. Nella suggestiva Piazza del Duomo sorge la Cattedrale cittadina dedicata a San Nicola, che assomiglia a una fortezza.

Piazza_IX_Aprile

Piazza IX Aprile

Di fronte al Duomo si può ammirare la fontana seicentesca di gusto barocco, che contiene al centro il simbolo della città di Taormina, ovvero la centaura incoronata che nella mano sinistra regge il mondo e in quella destra lo scettro del comando. Il Corso Umberto I è la via principale di Taormina: caratterizzata dal susseguirsi di botteghe, tra cui negozi gastronomici, di moda, di souvenir e caffè, oggi il Corso è ricco di testimonianze architettoniche ed artistiche di epoche diverse che regalano splendidi panorami, chiese medievali e resti di antichità. Una suggestiva terrazza panoramica sul mare è la Piazza IX Aprile nel centro della cittadina. Incorporato all’interno delle antiche mura difensive della città, il trecentesco Palazzo dei Duchi di Santo Stefano è considerato un capolavoro dell’arte gotica siciliana con una mescolanza di elementi arabi e normanni.

Isola_Bella_[credits_photo_MeteoWeb]

Isola Bella [credits photo MeteoWeb]

Un unicum nel suo genere è l’Isola Bella: un isolotto grande circa 1 kmq, ricco di rigogliosa vegetazione unito alla terraferma da una sottile striscia di sabbia, la quale viene sommersa nei giorni di alta marea. Situata nell’incantevole insenatura dopo il promontorio di Capotaormina, l’Isola Bella è soprannominata la “perla del Mediterraneo”.

Una terra caratterizzata da ogni tipo di bellezza e da una storia lunga quasi tremila anni che ti lascerà a bocca aperta, grazie anche ai caratteristici borghi medievali e ai panorami mozzafiato che si possono ammirare dai luoghi che circondano Taormina, da vedere assolutamente durante un’escursione giornaliera.

Cerchi un hotel a Taormina? Scopri dove dormire.

Cerchi un hotel a Giardini Naxos? Scopri dove puoi dormire.