Toscana in bici | Da Montaione a Castelfiorentino, passando per San Miniato

Toscana: terra di arte, vini pregiati e fonti termali. Ma come si può visitare tutto ciò, rimanendo a contatto con la natura? Le colline nel cuore della regione sono disseminate di moltissimi borghi medievali ricchi di opere artistiche e religiose, nonché di spettacolari panorami grazie alle vallate scavate dai numerosi torrenti e di preziose riserve naturali. Tutti questi posti si possono raggiungere con degli itinerari per tutti gli amanti della bicicletta. Prendiamo come punto di partenza Montaione, il borgo che si trova nel cuore di questa zona magnifica.

Si parte da Piazza Gramsci a Montaione e si costeggiano le antiche mura del castello di Montaione. Si prosegue in direzione di San Miniato iniziando una discesa di 5 km passando per la località Mura fino al ponte sul fiume Egola. Oltrepassato il ponte si svolta a destra in direzione di San Miniato: la strada pianeggiante si snoda  nella valle del fiume Egola, uno spettacolo sensazionale. Si oltrepassano le località Casastrada e Corazzano fino a svoltare per San Miniato; si seguono le indicazioni fino a che non si passa di fronte alle prime casa di San Miniato. Il paese è famoso in Toscana per i suoi tartufi bianchi e per la torre della Rocca di Federico II. Da qui, si seguono le indicazioni in direzione di Castelfiorentino e si continua a pedalare sui crinali delle colline godendoci il panorama sulla Val d’Elsa.
Giunti a fondovalle si continua a viaggiare seguendo le indicazioni per Castelnuovo d’Elsa. Inizia una breve e ripida salita che ci porterà diretti a Castelnuovo: un antico borgo di origine medievale le cui mura (risalenti al XII secolo e oggi andate distrutte) racchiudono la chiesa di Santa Maria Assunta e la chiesa dei Santi Lorenzo e Barbara. Si continua a salire dolcemente fino ad arrivare alla bellissima Pieve di San Pietro e Paolo a Coiano: una chiesa risalente al 1029, tappa famosa della via Francigena.
Da qui, una breve ma ripida discesa, ci porterà fino nella valle del fiume Orlo dove svolteremo in direzione di Castelfiorentino. Nel borgo toscano si può sostare per visitare i posti più caratteristici, come il Santuario di Santa Verdiana e Pieve dei Santi Ippolito e Biagio, oltre che allo storico Teatro del Popolo.

Scopri dove puoi soggiornare per visitare in bicicletta le colline toscane e i suoi fantastici borghi medievali.