#DISCOVERTHEITALIANSECRETS | San Valentino, le origini della festa

#DISCOVERTHEITALIANSECRETS | San Valentino, le origini della festa

Lettere d’amore, gite romantiche, mazzi di rose rosse. San Valentino è una delle feste maggiorente conosciute in tutto il mondo: il 14 febbraio tutti gli innamorati si scambiano gesti d’amore per dimostrare il proprio sentimento verso la propria dolce metà. Ma in quanti conoscono le origini di tale festività e chi era veramente la figura di San Valentino? Il Santo degli innamorati era un cittadino e vescovo di Terni dal 197, divenuto famoso per la santità della sua vita, per la sua carità ed umiltà. Tra i miracoli che compì, è famoso quello in cui guarì il figlio di un celebre oratore greco nell’Antica Roma.

Ma perché il suo nome è associato all’amore? La leggenda narra che, un giorno, il Vescovo Valentino sentì due fidanzati litigare verbalmente nel proprio giardino. Egli, nell’intento di riconciliarli, si presentò da loro con una rosa rossa. I due amati furono messi alla prova della fede: dovettero prendersi per mano pregando intensamente e stringere insieme il gambo della rosa pieno di spine, senza però doversi ferire. Se ci fossero riusciti, sarebbe stato un segno divino che avrebbe confermato la forza del loro amore. E così fu. Da quel giorno Valentino ricevette tantissime visite da parte di numerose coppie di fidanzati, ai quali era abituato regalare una rosa in segno di augurio di un’unione felice.

Rosa_rossa

Rosa rossa

I primi due fidanzati che Valentino riconciliò grazie al dono della rosa, tuttavia, non potevano consacrare il loro amore col matrimonio in quanto la donna, di nome Serapia, era di religione cristiana mente il suo amato Sabino era di fede pagana. Nonostante ciò, il Vescovo Valentino decise di celebrare la loro unione secondo un rito pagano: per questo motivo fu perseguitato e, successivamente, giustiziato il 14 febbraio del 273.
A causa del suo martirio, durante l’età medievale Valentino venne santificato e riconosciuto dalla Chiesa come il Santo protettore dell’amore e di tutti gli innamorati e il giorno della sua morte divenne ufficialmente il giorno dell’anno in cui si festeggia il sentimento dell’amore.
CURIOSITA’: San Valentino è una festività che, ad oggi, viene celebrata in tutti i paesi del mondo seppure in maniera differente rispetto a quella conosciuta in Europa. In Giappone il 14 febbraio, per esempio, la tradizione prevede che siano le ragazze a regalare una scatola di cioccolatini ai ragazzi, anche se non sono necessariamente i loro fidanzati; e gli uomini che ricevono cioccolato per san Valentino devono ricambiare il dono ricevuto regalando cioccolato bianco esattamente un mese dopo, cioè il 14 marzo.

Concediti un weekend romantico in una delle città più romantiche d’Italia!