Piatti tipici di Firenze: i nostri consigli

Piatti tipici di Firenze: i nostri consigli

Firenze è molte cose: città d’arte, città di cultura, città dell’amore… ma non bisogna dimenticare che Firenze è anche la città del buon cibo e del buon vino. La sua tradizione culinaria ha origine nella preparazione di piatti poveri ma ricchi di gusto e di nutrienti; per questo motivo gli ingredienti che non mancano mai nella cucina fiorentina sono il caratteristico pane senza sale (detto sciocco), la carne (soprattutto di selvaggina), l’olio extravergine di oliva delle colline, i legumi presenti nella maggior parte delle pietanze e il vino prodotto nella provincia di Firenze. Abbiamo realizzato un percorso gastronomico con le pietanze più rappresentative della cucina fiorentina, da provare assolutamente in un weekend a Firenze.

~ ANTIPASTO ~

Crostini toscani: normalmente realizzati con fegatini di pollo intinti nel vin santo, brodo e pane raffermo; questi crostini subiscono delle variazioni di paese in paese nella provincia, c’è chi aggiunge l’olio o il burro, chi la cipolla o altre verdure.

~ PRIMI PIATTI ~

Pappa al pomodoro: pane raffermo toscano insaporito d’aglio, coperto completamente dalla salsa al pomodoro (costoluto, tipico delle colline fiorentine) e dal brodo vegetale, fino a quando il pane non si scioglie e diventa una pappa.

Ribollita: famosa in tutta Italia, è una minestra di pane riscaldata più volte e consumata il giorno successivo alla preparazione; i tre ingredienti fondamentali sono il pane raffermo, il cavolo nero fiorentino e i legumi, poi si aggiungono ulteriori verdure come carota, sedano, patate, cipolle, verza e bietole.

Pappa_al_pomodoro_[photo_credits_Lifeblogger]

Pappa al pomodoro [photo credits Lifeblogger]

~ SECONDI PIATTI ~

Bistecca alla fiorentina: sembra un piatto semplice, ma in realtà la carne richiede dei processi particolari di frollatura, che deve essere molto avanzata, il taglio di almeno 1.2 kg di peso e 5 cm di altezza, e la cottura rapida e al sangue sulla brace o una pietra.

Lampredotto: eccellenza dello street food fiorentino, è un tipo di trippa inserito nel cuore di un panino bagnato dal brodo vegetale dove è stata bollita la carne, che viene infine condita con sale e pepe, oppure con salsa verde e olio piccante.

Bistecca_alla_fiorentina

Bistecca alla fiorentina

~ CONTORNO ~

Fagioli all’uccelletto: contorno saporito adatto ad accompagnare le carni, si tratta di fagioli lessati e conditi in un intingolo di salsa al pomodoro, olio d’oliva, trito di cipolla, pepe e salvia.

~ DOLCI ~

Schiacciata alla fiorentina: classico dolce di Carnevale, è basso e rettangolare; questa torta ricorda una torta margherita, caratterizzata però dal classico giglio fiorentino centrale, ricavato con lo zucchero a velo, può essere farcita anche con panna montata, crema chantilly o cioccolato.

Zuccotto: considerato il primo semifreddo della storia, la sua forma a cupola si ispira a quella di un elmo, oggetto in cui venne realizzato per la prima volta da Buontalenti alla corte di Caterina de’ Medici; viene preparato con ingredienti semplici come pan di Spagna bagnato con l’alchermes, scorza di agrumi, ricotta e cacao e per il resto può essere guarnito come si vuole, con frutta, cioccolato o altri ingredienti.

Zuccotto_[photo_credits_Cucchiaiod'argento]

Zuccotto [photo credits Cucchiaiod’argento]

Non vi resta che assaggiare le pietanze di questa cucina tipica, pronta non solo a deliziare i vostri palati, ma a coinvolgere divinamente tutti i vostri sensi.

[photo credits immagina di copertina: Giallozafferano]

Cerchi un hotel a Firenze? Scopri dove puoi dormire.