Le Streghe di Benevento

Le Streghe di Benevento

Un alone di mistero avvolge da sempre Benevento, tante sono le leggende e le credenze popolari che ruotano attorno alla città e alle sue streghe. La fama di “Benevento – Città delle streghe” è dovuta probabilmente ai riti pagani romani e longobardi che si svolgevano nei pressi del fiume Sabato. Antiche leggende narrano di donne urlanti che saltavano intorno ad un albero di noce da cui pendevano serpenti, altre invece parlano di guerrieri a cavallo che infilzavano pelli di caprone appese ai rami. Questi riti apparvero come demoniaci agli occhi dei cattolici beneventani, che forse interpretarono questi enigmatici gesti come sabba stregoneschi. Una delle più diffuse leggende vuole poi che donne assolutamente innocue di giorno si trasformassero di notte in streghe malvagie che, ungendosi il petto con strane pozioni, volassero a cavallo di una scopa o in groppa ad un castrato nero. Nel corso dei secoli le leggende non solo non sono state dimenticate ma si sono arricchite di particolari. Ancora oggi si narra di raduni, sortilegi, strani riti e avvistamenti di streghe in volo e non mancano testimonianze che raccontano di donne processate per stregoneria. Di certo, pur avendo in parte perso le connotazioni macabre ed inquietanti dei primi secoli, le streghe, da esperte di sortilegi, incantesimi e strani intrugli magici a base di spezie introvabili, sono rimaste fonte di ispirazione per artisti e poeti e rappresentano un capitolo portante della cultura e della tradizione di Benevento. Ancora oggi con una sosta in città non si può fare a meno di incappare in iniziative ed eventi culturali a loro dedicate o perlomeno, di assaporare il famoso liquore prodotto dalle distillerie della città.
Dai uno sguardo al nuovissimo UNA Hotel Il Molino!