La magia delle Cinque Terre a due passi dalla Versilia

La magia delle Cinque Terre a due passi dalla Versilia

Se vi trovate in Versilia per una vacanza, una tappa d’obbligo e che non può mancare nell’itinerario del vostro viaggio è sicuramente quella alle Cinque Terre, un frastagliato tratto di costa della riviera ligure di levante situato nel territorio della provincia di La Spezia tra Punta Mesco e Punta di Montenero.

Manarola - Cinque Terre

Manarola – Cinque Terre – Photo credits Daniel Stockman

Raggiungibili facilmente in automobile, in treno o in battello, le Cinque Terre sono una delle aree naturalistiche del Mediterraneo più affascinanti e incontaminate: l’area nel suo insieme è denominata Parco nazionale delle Cinque Terre.
Case e sentieri sospesi sul mare, spettacolo naturale rimasto incontaminato e fedele alla tradizione marinara, compongono questa splendida cornice che comprende cinque borghi o, come si diceva anticamente, “terre”: Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. Sospesi a strapiombo sul mare, si ergono su scogliere frastagliate, immersi in un paesaggio collinare ricco di profumi, sapori e culture uniche al mondo, tanto che da 1997 fanno parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco.

Porto Venere cinque terre

Porto Venere – Photo credits Pank Seelen

Le gite da effettuare in questo territorio sono svariate, una delle più emozionanti e significative è sicuramente quella della Via dell’Amore, sentiero a ridosso della scogliera e a strapiombo sul mare lungo il quale si possono ammirare le tipiche Arenarie zonate di Riomaggiore con gli strati a pieghe, a ginocchio, a cerniera e i segni dell’erosione marina, oltre alla vegetazione esotica con agavi, pitosfori e fichi d’India. L’ultimo tratto del percorso si trova sotto i vigneti terrazzati e sovrasta la stazione ferroviaria di Manarola.

Via dell'Amore Photo credits David Kosmos Smith

Via dell’Amore – Photo credits David Kosmos Smith

Per i bongustai, infine, la cucina tipica regionale è ricca di sapori unici, dati dagli elementi essenziali della terra e dalla qualità dei prodotti locali: le verdure e gli ortaggi coltivati in fazzoletti di terra, il basilico, la maggiorana, la salvia, insieme a essenze spontanee come l’origano, il rosmarino, il timo e le famose “erbette”, colte sul finire dell’inverno, oltre al prezioso olio di oliva. Questi ingredienti sono utilizzati per i ripieni e i condimenti di paste fresche come i pansotti, le trofie, le trenette e per alcuni piatti tipici come il minestrone, la torta pasqualina e le zuppe; rinomate in tutta la Liguria sono infine le acciughe di Monterosso, uniche per colore e sapore.
Tipico vino delle Cinque Terre è lo Sciacchetrà, un passito ricavato dai fitti vigneti che caratterizzano le zone.

Dove dormire in Versilia