I dieci musei da non perdere a Milano

I dieci musei da non perdere a Milano

Dalla pittura alla natura, dall’arte moderna al cinema, dalla fotografia ai bambini. Di musei, a Milano, ce ne sono per tutti i gusti, oltre 60 strutture, pubbliche e private, che ogni anno accolgono quasi un milione e mezzo di visitatori. Alcuni sorgono tra le mura di vecchie distillerie restaurate, ex stabilimenti industriali, ma anche sontuosi palazzi e chiese ricche di affreschi, e la loro struttura stessa è di per sé un’opera d’arte. Per non lasciarsi sfuggire quanto di più bello la città offre, ecco i 10 musei imperdibili a Milano:

Museo del Novecento: Con i suoi ampi saloni, la posizione centralissima e la suggestiva opera “Neon” di Lucio Fontana che troneggia nella sala al secondo piano che domina Piazza del Duomo, il museo presso il Palazzo dell’Arengario ospita circa 400 opere del XX secolo di proprietà delle Civiche Raccolte d’Arte milanesi. Qui, si possono ammirare capolavori di Picasso, Kandinsky, Boccioni, Soffici, Fontana, e molti altri. La struttura, molto particolare, offre una terrazza panoramica collegata da una passerella sospesa al secondo piano di Palazzo Reale.

Museo_del_Novecento_Milano

Museo del Novecento Milano [Photo credits Efe Arat]

Palazzo Reale: Situato accanto al Museo del Novecento, Palazzo Reale è stato per molti secoli sede del Governo della città di Milano e del Regno del Lombardo-Veneto. Nel 1919 è stato acquisito diventando sede di mostre ed esposizioni e, dopo un lungo restauro, ospita periodicamente mostre di rilevanza internazionale e artisti del calibro di Van Gogh o Monet. Il 2017 è ricco di mostre da non perdere: l’esposizione su Keith Haring  fino a 18 giugno 2017 e “Manet e la Parigi moderna” fino al 2 luglio 2017.

Pinacoteca di Brera: La Pinacoteca di Brera, all’interno del Palazzo di Brera, è una galleria d’arte antica e moderna, ed espone una delle raccolte di opere dal XIV al XX secolo – in particolare pittura veneta e lombarda – più importante d’Italia. Tra i capolavori più importanti ospitati dalla Pinacoteca ci sono il Cristo Morto e il Polittico di San Luca di Andrea Mantegna, il Bacio di Francesco Hayez, e una Cena di Emmaus di Caravaggio.

pinacoteca-di-brera-milano

Pinacoteca di Brera – Milano

Santa Maria delle Grazie: Non è propriamente un museo a tutti gli effetti, ma se si parla di arte a Milano il Cenacolo Vinciano che ospita l’Ultima Cena di Leonardo non può mancare. Dipinta da Leonardo da Vinci dal 1494 al 1497 per volere di Ludovico il Moro sul muro Refettorio del Convento di Santa Maria delle Grazie, l’opera è purtroppo molto sottoposta al deterioramento a causa della singolare tecnica sperimentale utilizzata da Leonardo, incompatibile con l’umidità dell’ambiente. Per visitarla è necessario acquistare i biglietti in largo anticipo. [Maggiori info qui: Santa Marie della Grazie a Milano e il Cenacolo di Leonardo]

ultima-cena-da-vinci-milano

Ultima Cena – Leonardo Da Vinci – Santa Maria delle Grazie, Milano

Museo di Storia Naturale: Il Museo di Storia Naturale, fondato nel 1838, è il più antico museo civico milanese e oggi possiede 23 sale d’esposizione e quasi tre milioni di pezzi, che vanno dalla mineralogia, all’evoluzione dei vegetali e dei vertebrati, allo sviluppo dell’uomo e degli animali, con tanto di scheletri di dinosauri. La sua collezione di un centinaio di diorami – ricostruzioni degli ambienti dove vivono e vivevano animali e vegetali – è la più ricca d’Italia. Qui, spesso si organizzano “Notti al museo” con tanto di sacco a pelo, dedicate ai bambini e ai ragazzi che vogliano scoprire di più sul museo, sugli animali e sulla natura.

Castello Sforzesco: Il Castello Sforzesco, costruito nel XV secolo dal Duca di Milano Francesco Sforza, è sede di diversi musei per tutti i gusti, tra cui il Museo d’Arte Antica, il Museo degli Strumenti Musicali, la Pinacoteca, il Museo Egizio ed altri musei itineranti e non. Il più particolare e famoso è il Museo della Pietà Rondanini, che ospita l’ultima opera di Michelangelo, realizzata nella seconda metà del ‘500, ritrovata nell’abitazione romana del marchese Giuseppe Rondinini e acquistata dal Comune di Milano nel secondo dopoguerra.

Pietà Rondanini, Michelangelo - Castello Sforzesco

Pietà Rondanini, Michelangelo – Castello Sforzesco

Fondazione Prada: Presieduta da Miuccia Prada e Fabrizio Bertelli, la Fondazione Prada è un’istituzione dedicata all’arte contemporanea e alla cultura. La Fondazione, che ha sede anche a Venezia, ha organizzato numerose mostre di artisti contemporanei, rassegne cinematografiche, progetti speciali. A maggio 2015 è stata inaugurata la nuova sede di Milano, a sud della città, come risultato della trasformazione di una distilleria del Novecento. Due sono gli spazi speciali: un’area sviluppata dell’École nationale supérieure d’architecture e dedicata ai bambini, e un bar ideato dal regista Wes Anderson sullo stile anni ’50 del film “Grand Budapest Hotel”.

fondazione_prada_milano

Fondazione Prada [Photo credits MANYBITS]

Hangar Bicocca: HangarBicocca, nato nel 2004 dalla riconversione di un vasto stabilimento industriale appartenuto all’Ansaldo-Breda, con i suoi 15mila metri quadrati è uno degli spazi espositivi per l’arte contemporanea più grandi d’Europa. Vi si organizzano moltissime iniziative gratuite destinate a diversi target, come rassegne cinematografiche e visite guidate, concerti e manifestazioni, e presenta anche un’area di consultazione di libri, riviste e cataloghi artistici.

hangar-bicocca

Hangar Bicocca [Photo credits jan zuppinger]

Mudec: Il Museo delle culture, aperto a marzo 2015 in via Tortona nell’area Ex Ansaldo, ospita esposizioni temporanee di vario genere ed una collezione permanente, ed ha la particolarità dei depositi aperti e visitabili. Le mostre nascono per far conoscere il patrimonio etno-antropologico delle collezioni del Comune di Milano, provenienti da tutti i continenti. Tante le mostre temporanee allestite nel corso dell’anno.

mudec-milano

MUDEC Milano [Photo credits 190.arch]

Triennale: La Triennale di Milano, che si affaccia su Parco Sempione, è un’importante istituzione per l’architettura, le arti decorative e visive, il design e la moda. Ospita importanti eventi e convegni, e presenta tre particolari strutture interne: il Ponte, una passerella di 14 mesi sospesa e realizzata in cristallo e bambù, l’Agorà, uno spazio in legno dedicato a dibattiti, e il Design Café, un luogo di relax con decine di sedute di epoche diverse e banconi che espongono oggetti delle mostre passate.

triennale-milano

Triennale di Milano [Photo credits Leonardo Rizzi]

Dove dormire a Milano? Scopri gli UNA Hotels.