8 buoni motivi per visitare Bologna

8 buoni motivi per visitare Bologna

Bologna, la città delle due torri, è sicuramente una delle località italiane più visitate grazie all’enorme offerta culturale, storica, enogastronomica e mondana che offre in ogni periodo dell’anno, e che la classifica ai primi posti come meta ideale per passare un piacevole weekend anche nel freddo periodo autunnale.
Scopri perché Bologna è davvero unica!

1. Una città medievale ma romantica
Uno dei tratti più tipici dell’urbanistica della città di Bologna, è quello di essere percorsa per oltre 40 km da archi e porticati che costeggiano le strade principali e che sono percorse da tantissime persone che si muovono a piedi. Il Porticato di Casa Isolani nella Strada Maggiore è rimasto ancora intatto in legno, com’era stato costruito nel Medioevo. Altri simboli della città sono le due torri volute dalle due famiglie con più potere, quella degli Asinelli, la più alta formata da 498 scalini, e la torre Garisenda, più bassa, al suo fianco.

Torri-Bologna

Torri di Bologna

2. Chiese e monumenti
Le basiliche in città e nei vicinanze sono diverse e tutte molto interessanti. Da non perdere: la Basilica di San Petronio, enorme chiesa gotica con la ricostruzione di una meridiana di Gian Domenico Cassini al suo interno, la Basilica di Santo Stefano, chiamata anche “le 7 chiese”, il Santuario della Madonna di San Luca, dotata di uno dei più lunghi portici al mondo.

piazza-grande-basilica-san-petronio-bologna

Piazza Grande e Basilica di San Petronio [Photo credits Luca Volpi]

3. L’Università di Bologna
L’ateneo bolognese vanta il record di essere la più antica istituzione universitaria di Europa. Fu fondata nel 1088, e tra i suoi più celebri studenti sono da ricordare: Francesco Petrarca, Leon Battisti Alberti, Carlo Goldoni, Giovanni Pascoli, Guglielmo Marconi, Pier Paolo Pasolini, e molti altri ancora. Ancora oggi, la vita universitaria bolognese richiama tantissimi ragazzi dato che è composta dalle maggiori facoltà, e anche grazie all’atmosfera molto attiva dal punto di vista intellettuale e politico. La libreria dell’Archiginnasio, inoltre, è una delle più fornite d’Italia, con più di 500,000 testi and 12,000 manoscritti.

Bologna - atrium of Archiginnasio

Bologna – atrium dell’Archiginnasio

4. Shopping e mercati
Da non perdere l’occasione di fare shopping nei tanti negozi che costellano le vie del centro, in particolare via Indipendenza, che va dalla stazione ferroviaria a Piazza Maggiore, e dove si trovano boutique di tutti i tipi. Non lasciatevi scappare anche l’occasione di trovare ottime occasioni ai vari mercati settimanali che si tengono nelle maggiori piazze, primo tra tutti il Mercato della Piazzola, nel parco della Montagnola.

Bologna

Bologna

5. Musei e mostre
La valorizzazione culturale della città è sempre molto importante per i cittadini bolognesi. La capitale dell’Emila Romagna, infatti, conta un altissimo numero di musei e palazzi che durante tutta la stagione ospitano mostre ed esposizioni, con opere d’arte spesso provenienti da tutto il mondo. In questo periodo, ad esempio, si va infatti dalle mostre d’arte a Palazzo Albergati, ai reperti millenari del Museo Civico Archeologico, fino ai percorsi Romani sotterranei ancora visibili sotto il negozio Roche Bobois della Galleria Cavour.

6. La campagna e i colli bolognesi
I dintorni di Bologna sono un vero e proprio spettacolo della natura, costituiti da colline verdi una accanto all’altra, e dai caratteristici calanchi argillosi. Gita fuori porta per tutte le stagioni, soprattutto quando il sole splende, perché colorati e adattissimi a scampagnate e pic-nic. Basta solo decidere come partire all’avventura: a piedi facendo trekking, in mountain bike, oppure in moto, magari con la propria dolce metà.

Portico Bologna

Portico Bologna [Photo Credits Comune di Bologna]

7. Vino e pietanze tipiche
La cucina emiliana è conosciuta in tutta Italia per essere una delle più gustose e genuine. La regina del menù è senza dubbio la pasta fatta in casa, una tradizione che viene portata avanti ancora oggi nelle trattorie locali, che ogni giorno servono: cappelletti in brodo, tagliatelle al ragù, lasagne, parmigiano reggiano, salumi di ogni tipo accompagnati da tigelle e gnocchi fritti, e tantissime altre squisitezze. Il tutto rigorosamente accompagnato da un vino bianco leggero come il Pignoletto, oppure da un rosso più corposo, come il Lambrusco.

Enogastronomia Bologna

Enogastronomia Bologna

8. I festival bolognesi
La città è sede di moltissimi eventi e rassegne culturali, tra cui, i più importanti, il Bologna Jazz Festival, la Fiera del libro per ragazzi, per i più giovani, il Future Film Festival, all’insegna del cinema, il Bologna festival, con le maggiori orchestre e artisti legati al mondo del suono. Per i più temerari invece, da non scordarsi i numerosi concerti di musica dal vivo che si svolgono in estate all’Arena Parco Nord, con le esibizioni di cantanti e gruppi famosi nel panorama internazionale, solitamente più rock e alternativo.

Dove dormire a Bologna?